Chiostro e pozzo borgo durbecco
News

Novantasei – dicembre 2018

Il nuovo volume della collana “Novantasei – Letteratura, arte e storia in Romagna” è ancora in stampa, ma già vi proponiamo le due date in cui lo presenteremo:

1 dicembre alle ore 17.00
Biblioteca A. Baldini – Santarcangelo di Romagna

14 dicembre alle ore 21.00
Sala degli Angeli, Borgo Durbecco – Faenza

Il volume sarà l’ultimo proposto quest’anno da Acsè e ancora una volta è edito dalla casa editrice White Line di Faenza.
Di seguito l’indice del volume:

EDITORIALE
E così è passato un anno… Acsè! / Comitato editoriale
I CLASSICI ROMAGNOLI
Note biografiche su Lapa Bambi / Bruno Corra
FINESTRE SULLA LETTERATURA
«Dolor segreto»: il suicidio dal dramma alla beffa / Valerio Ragazzini
E Cattolica diventò la capitale del giallo. Usi e costumi del secolo scorso / Loris Rambelli
TERRA NOSTRA
Le visioni romagnole di Giuseppe Lega / Pamela Tavernari
Visioni romagnole / Giuseppe Lega
NARRATIVA
Gianna / Fabio Mongardi
SGUARDI D’ARTE
Le immagini della poesia: intervista a Nevio Semprini / Silvia Mantovani
LA ROMAGNA NELLA STORIA
La colonia israelita di Riccione / Luca Rossi
Faenza e Barbiana: le scuole per gli ultimi / Mattia Randi
GLI AMICI
L’Ortica: pagine di informazione culturale di poesia, arte e letteratura / Davide Argnani

Fotografie e poesie di Nevio Semprini

locandina presentazioni novantasei dicembre 2018

Annunci
presentazione novantasei aprile 2018
News

Le Leggi Razziali a Faenza

Acsè e la Biblioteca Manfrediana di Faenza presentano la conferenza “Le Leggi Razziali a Faenza”, domenica 2 dicembre 2018 alle ora 10.30 presso il Museo del Risorgimento e dell’Età Contemporanea di Faenza (Palazzo Laderchi – Corso Garibaldi 2, Faenza).

La conferenza è all’interno della rassegna “Questo novecento” promossa dalla Biblioteca ed è il secondo e ultimo appuntamento. Ci saranno interventi della nostra socia Chiara Cenni, del rabbino Luciano Caro, Cesare Finzi, Roberto Matatia, Romano Rossi e altri. Con letture dal vivo degli attori di Acsè.

La conferenza vuole affrontare il tema delle Leggi Razziali (ad ottant’anni dalla loro entrata in vigore nell’Italia fascista) affrontandole prima da un punto di vista generale, per poi entrare nel particolare dando uno sguardo a come la città visse l’evento per poi meditare su alcune testimonianze.

manifesto questo novecento

Recensioni Libri, Senza categoria

L’Altra Grace

Titolo: L’altra Grace
Autore: Margaret Atwood
Editore: Ponte delle Grazie
Anno edizione: 2017
Pagine: 563 p., Brossura

 

81qB1daSXcL

 

L’Altra Grace conferma l’abilità di Margaret Atwood nel tessere la trama di  un romanzo e nel variare sempre sia lo stile della narrazione che i suoi contenuti.
La storia è ispirata all’omicidio di Sir Thomas Kinnear e di Nancy Montgomery, avvenuto  in Canada nel 1843. La principale sospettata è Grace Marks, che all’epoca dei fatti ha solo 16 anni. La storia ha inizio 10 anni dopo, Grace è in prigione, ma un comitato che crede alla sua innocenza, chiede aiuto al Dottor Simon Jordan, uno psichiatra. Veramente Grace non riesce a ricordare cosa è avvenuto il giorno degli omicidi? Il Dottor Jordan le farà raccontare la sua vita, trovandosi, suo malgrado, sempre più coinvolto nelle vicende della donna, cosa che renderà ancora più difficile la sua diagnosi.
La narrazione della Atwood procede intrecciando i racconti di Grace sul suo passato, le sue riflessioni sul presente e il punto di vista del Dottor Jordan. Leggendo il libro, mi sono trovata, come il Dottor Jordan, divisa sul carattere di Grace: passando dal sostenere la sua innocenza, a dubitare delle sue parole.
Man mano che il racconto di Grace si avvicina al  momento dell’omicidio la tensione aumenta e sarà impossibile, per il lettore, staccare gli occhi dalle pagine, fino all’inquietante conclusione.

Recensioni Libri

L’imperatore di Portugallia

ISBN887091018_1

 

Titolo: L’imperatore di Portugallia
Autore: Selma Lagerlöf
Editore: Iperborea
Anno edizione: 1991
Pagine: 280 p., Brossura

Jan di Skrolycka si sente vivo per la prima volta quando posa gli occhi su sua figlia, Klara Gulla, che diventerà per lui l’unica ragione di vita. Jan e Klara vivono in un idillio per tutta l’infanzia della bambina, ma le bambine crescono e Klara, ormai giovane donna, decide di lasciare il paesino dove è nata per cercare fortuna. I mesi passano, la ragazza smette di dare sue notizie e giungono voci che abbia ormai preso una cattiva strada. Ma l’amore di Jan per la figlia è forte, più forte persino della realtà, e così, nella sua mente, la figlia diventa imperatrice del remoto paese di Portugallia.
Jan, il bracciante, inizia allora a comportarsi da imperatore, smette di vedere la realtà per come e, grazie alla sua pazzia, ha accesso ad un mondo fiabesco dove il male è esiste, ma è sempre punito. Ma un giorno Klara torna. Come reagirà Jan vedendo che la figlia non è veramente un’imperatrice? E come reagirà la figlia davanti alla pazzia del padre?
“L’imperatore di Portugallia” è un libro che parla di amore, ma sopratutto un libro che parla della realtà, raccontata con umorismo, ma senza filtri, se non quelli degli occhi di Jan che sembra sfidarci e chiederci cosa sia vero: ciò che vede lui o quello che vediamo noi?

 

 

casa padre daniele alla bersana faenza
News

Assemblea dei soci

È indetta l’assemblea dei soci di Acsè, in prima convocazione per il giorno 24 novembre alle ore 01.00 e in seconda convocazione il giorno:

domenica 25 novembre 2018, ore 18.00
presso Sala don Mario Babini
depandance di “Casa P. Daniele alla Bersana”
Via Pergola 17, Faenza RA
(parcheggio e ingresso sono sul retro)

L’ordine del giorno sarà il seguente:

  • Verifica prima parte dell’anno associativo 2018;
  • Eventi dicembre 2018;
  • Programmazione 2019;
  • Varie ed eventuali.

 

La stessa sera si aprirà inoltre il tesseramento per l’anno 2019; le condizioni sono le stesse di quest’anno: € 10,00 come quota sociale annuale ed € 20,00 in aggiunta per ricevere anche le pubblicazioni che l’associazione ha in programma per il prossimo anno.

Acsè assemblea dei soci

chiesa-san-bartolomeo-foto-r
News

Commemorazione dei caduti della Grande Guerra

Nell’ambito delle celebrazioni del centenario della Grande Guerra, i volontari del Museo del Risorgimento di Faenza e di Acsè, stanno organizzando una pubblica lettura dei nomi di tutti i faentini che hanno perso la vita durante la Prima Guerra Mondiale. L’evento commemorativo si terrà domenica 4 novembre presso la Chiesa dei Caduti di Faenza (Chiesa di S. Bartolomeo in Corso Matteotti) tra le 14.30 e le 17.30.

Chiunque fosse interessato a leggere può scrivere una mail a museo.risorgimento@romagnafaentina.it entro il 28 ottobre confermando la propria adesione di lettore e un recapito telefonico. Nei giorni successivi alla scadenza si verrà ricontattati per fornire tutte le indicazioni.

parata militare caserma san domenico faenza 1914