News

Presentazioni novantasei – aprile 2018

Ecco le info per le presentazioni del volume di novantasei appena uscito:

giovedì 26 aprile – h. 21.00
Santarcangelo di Romagna
Biblioteca A. Baldini
Viale Pascoli, 3

venerdì 27 aprile – h. 21.00
Faenza
Museo del Risorgimento
C.so Garibaldi, 2

La partecipazione è aperta a tutti ed è gratuita.
Vi aspettiamo!

locandina eventi di presentazione novantasei aprile 2018

Annunci
i volumi di novantasei usciti fino ad aprile 2018
News

Novantasei – aprile 2018

Da pochi giorni è arrivato dalla tipografia il nuovo volume di “novantasei”, dove si conclude l’opera di definizione della Romagna (iniziato nei volumi precedenti) come terra di cultura con l’ultimo tema caro alla redazione, ovvero l’arte, visto attraverso molteplici punti di vista. Questo volume è il primo della collana, edito dalla casa editrice White Line di Faenza.

Apre il testo un’introduzione sul rapporto tra arti figurative e plastiche ed il territorio, a cura del Comitato Editoriale. Segue la letteratura, con un brano di Grazia Deledda e un interessante articolo di Manuela Ricci, direttrice di Casa Moretti, che vuole indagare il rapporto tra l’autrice sarda e Cervia, dove ha vissuto per alcuni anni lasciando tracce indelebili nella sua produzione. Valerio Ragazzini, vicepresidente di Acsè E.T.S. – A.P.S. invece lega strettamente arte visiva alla scrittura, facendo un interessante parallelo tra il greco (ma italiano, sin dal nome) Alberto Savinio ed il romagnolissimo Tonino Guerra, entrambi artisti di penna e pennello. Infine Davide Argnani, presidente dell’associazione “l’Ortica”, racconta un personalissimo Giovanni Nadiani, a poco meno di due anni dalla sua prematura scomparsa.

Nella sezione sguardi d’arte, apre un articolo di Silvia Mantovani, la quale intervista e descrive l’opera di Donatella Mussoni. Massimo Sassi ripercorre con piglio personale la recente riproposizione all’hangar Bicocca di alcune opere di uno dei più importanti artisti del Novecento, Lucio Fontana, che ha lasciato in Romagna tracce del suo passaggio. Mattia Randi passa da arti visive alla “settima arte”, analizzando il rapporto tra un territorio – la Romagna, appunto – e i registi che l’hanno usata come luogo d’elezione per le loro storie.

Infine, non manca la sezione di Storia, con un articolo a cura di Chiara Cenni sulla dura repressione Ottocentesca ordinata dal Cardinal Rivarola e la delazione di Camillo Laderchi.

Impreziosiscono alcune foto a colori di Agnese Bassi, del collettivo “Fototeca Manfrediana” di Faenza, ed un racconto di Pio Bianchini dal titolo di “Montefiore Conca, primi del ‘900”.

Piazza del Popolo Faenza, Prima edizione festival comunità educante
News

Festival della Comunità Educante

Dall’8 al 15 aprile, Acsè parteciperà al Festival della Comunità Educante.
L’idea di questo Festival nasce dallo stimolo di un antico proverbio africano che recita:

“Per educare un fanciullo serve un intero villaggio”. 

L’intento è quello di portare l’intera comunità faentina e dei comuni limitrofi, per una settimana, a riflettere e mettersi in gioco sul tema dell’educazione, organizzando iniziative con tutti gli attori educativi del territorio e portando anche esperti e formatori da tutta Italia con l’obiettivo di arricchire le competenze di tutti i soggetti coinvolti, mettendo in rete le realtà esistenti e cercando anche nuove sinergie possibili.

In particolare, Acsè presenterà un laboratorio di letture animate per bambini. Tra costumi, strumenti musicali e passi di danza, i bambini verranno chiamati a partecipare e a vivere la storia che si sta raccontando. Il laboratorio è rivolto ai bambini e alle loro famiglie.

Giorni: Mercoledì 11 aprile – Venerdì 13 aprile
Luogo:  Ludoteca Comunale Via Cantoni, 48 Faenza
Orario: 17-18,30
Per iscrizioni: associazione.acse@gmail.com
Max. 30 partecipanti

banner festival comunità educante 2018

News

Benvenuto Photo Live!

Diamo il benvenuto all’interno di Acsè agli appassionati di fotografia del gruppo Photo Live!

Il gruppo nasce su Facebook (col nome “Photo Romagna e dintorni…”) e il trait d’union è la passione per la fotografia a livello amatoriale e anche per semplice diletto.
Alla fine del 2017 i primi eventi organizzati al di fuori della rete e ora, a marzo 2018, l’ingresso in Acsè. I membri principali del gruppo e tutti coloro che saranno interessati, formeranno la branca fotografica di Acsè, iniziando a portare anche fuori dalla rete la passione che continua ad animare il gruppo.

La fotografia non ha confini!

Portici - Nadia Mansi
Foto di Nadia Mansi
bevande
News

Aperi Alcoletterario – Petali e Poesie

Mercoledì 21 marzo dalle 18.30 il Bar della Città di Faenza organizza un aperitivo diverso dal solito.
Noi di Acsè vi porteremo tra “Petali e Poesie“ per festeggiare l’equinozio di primavera e la giornata mondiale della poesia.
Inoltre, chiunque voglia partecipare con un proprio testo sarà il benvenuto.

Vi aspettiamo numerosi!

Libri decorativi
News

La Bottega dell’amore

Martedì 13 febbraio dalle 18.30 alle 21.30 vi aspettiamo presso il Bar della Città per un aperitivo diverso dal solito!
Oltre il consueto aperitivo a buffet, noi di Acsè vi porteremo all’interno della “Bottega dell’amore “ con estratti di letture amorose tratte da:

– INNAMORAMENTO E AMORE di Francesco Alberoni
– MONOLOGHI FAMOSI di Giorgio Gaber
– OGNI STORIA È UNA STORIA D’AMORE di Alessandro D’Avenia
– LA BOTTEGA DELL’OREFICE di Karol Woytila
– LETTERE D’AMORE famose
– CITAZIONI famose di film

Vi aspettiamo numerosi!

Sala della biblioteca
News

Donne e Shoah

Storia di quattro poetesse: Nelly Sachs, Edith Bruck, Suzanna Ginczanka, Ilse Weber

In occasione della giornata della memoria, giovedì 25 gennaio alle 20.30 presso la Biblioteca Comunale Manfrediana di Faenza si terrà la conferenza “Donne e Shoah” a cura dell’Associazione culturale Augusto Bertoni e in collaborazione con l’Associazione Acsè.
Primo appuntamento in Biblioteca nell’ambito de Il Giorno della Memoria 2018, sarà un’ottima occasione per ricordare le storie e la produzione artistica di quattro poetesse che sono vissute durante gli anni del genocidio.
Noi di Acsè interverremo con letture espressive delle quattro poetesse.